Il proxy aziendale vi blocca e non riuscite ad andare su YouTube? Ecco la soluzione

Con il crescere dei social network come Facebook ed i vari servizi multimediali on-line, ecco il caso di YouTube, molte aziende hanno inibito tramite i propri proxy, l'accesso a determinati domini, un pò per contenere eventuali spese di connessione, un pò per limitare la saturazione della banda e molto per far concentrare maggiormente i dipendenti sul proprio lavoro.


Con il presentarsi di tali blocchi, alcuni dipendenti hanno nuovamente iniziato a produrre, mentre altri sono uscisti fuori di melone non potendo fare a meno di chattare su Facebook e l'azienda li ha segnalati a dei buoni psicologi convenzionati :-)


Bando alle ciance, il blocco aziendale è facilmente aggirabile per mezzo di un servizio completamente free, messo a disposizione da "HideMyAss.com" (il nome non velo traduco, è meglio....!) che ci copre permettendoci di visitare i siti precedentemente inaccessibili.

Naturalmente il sito di riferimento è http://hidemyass.com

Nessun commento: